ALIMENTAZIONE SPORT
DIMAGRIMENTO
Le verità nascoste  a cura di Orazio Paternò
CHI SONO RAGIONI DEL SITO TUTTI GLI ARTICOLI CONTATTI

PUBBLICITÀ INGANNEVOLE:

ACCANIMENTO, MA NON TERAPEUTICO

 

Anche quest’anno il marketing dell’alimentazione dimostra di non voler scollinare il senso del mediocre e continua il suo volo radente sulle praterie del già visto, già detto e già frodato. Nelle stantie e grevi atmosfere delle fumisterie pubblicitarie stavolta l’intervento dell’Antitrust è deciso e secca le nuove patacche con multe che hanno finalmente il sapore della serietà. Si parte con 650 mila euro alla società Perfoline SA e Perfoline SAS che tentava la circonvenzione d’incapace con integratori che promettevano di PERDERE PESO VELOCEMENTE, SENZA PARTICOLARI SFORZI E DIETE, attraverso l’aiuto di prodotti naturali a base di carciofo, di caffè verde o di cavolo. A questi integratori assegniamo il Premio Evitabile gennaio 2015.

A seguire nella fitta nebulosa del nulla mischiato col niente brillano di luce (im)propria le acque Uliveto e Rocchetta, già note alle cronache dei messaggi ingannevoli, oggi pervicaci nel classificarsi come “acque della salute”. L’Antitrust le censura nuovamente a suon di palanche: 100 mila euro la multa. Alle due acque consegniamo il Premio Pochezza 2015.

Ma la febbrile roulette del grottesco non si ferma. Credevamo che gli slogan incresciosi avessero occupato tutti gli spazi del pianeta Imbarazzo. Restava solo uno strapuntino di terra libero, quella ridotta di indecenza che nessuno aveva ancora osato reclamare. Non preoccupatevi. Sono arrivati anche qui. Impugnando il gonfalone dell’acqua Lindos della Bognanco che lancia messaggi salvifici agli indolenti addivanati (e un po’ beoti, se abboccano): “Vuoi davvero essere più magra? Bevi più acqua!”. Acqua naturalmente arricchita di magnesio per…dimagrire. La mannaia della (giusta) censura è stata calata dal Comitato di Controllo del Giurì di Autodisciplina Pubblicitaria. La ditta dell’acqua del miracolo si era fatta prendere la mano calcando il messaggio: “Con mezzo litro di acqua ricca di magnesio il tasso metabolico aumenta fino al 30%”. Per farvi un’idea delle dimensioni della supercazzola, sappiate che forse nemmeno due ore di sport molto intenso alzano il metabolismo del 30%. Ma un po’ d’acqua sì. A cui va il Premio ‘Sti cazzi Moments 2015.

 

Abbiamo appena varcato la soglia del 2015. Con uno zaino ancora pieno di bric-à-brac intellettuali e superstizioso baracconismo pubblicitario. Questo è solo accanimento, ma non terapeutico. Brindiamo al nuovo anno, ma con spumante sgasato.