ALIMENTAZIONE SPORT
DIMAGRIMENTO
  a cura di Orazio Paternò
CHI SONO RAGIONI DEL SITO TUTTI GLI ARTICOLI CONTATTI

LA DIETA DELLA LUNA: 

OLTRE I CONFINI DEL DEGLUTIBILE

 

Intinto in un caldo equatoriale che fiaccherebbe anche il più pervicace dei recensori scorgo questa nuova proposta dietetica, LA DIETA DELLA LUNA, che allude obliquamente a un’ influenza del nostro satellite sulla fisiologia umana. “Un nuovo passo verso l’indecenza?,”mi chiedo, lasciando il beneficio del dubbio prima dell’approfondimento. Poi leggo:  “24 ore di digiuno, dove si consumeranno solo acqua e succhi di frutta. Durante la giornata di digiuno il corpo è purificato dalle tossine (???), e si può perdere fino a 6 kg di peso di acqua in un giorno”

 
E niente. Non riusciamo davvero ad uscire da quella desolazione conclamata che è sinonimo di pseudoscienza o magia, che dir si voglia.

Perché siamo oltre i confini del deglutibile, dove si solleva feroce l’afrore di concetti imbarazzanti?

1. Perché artigliare il lettore con la promessa di 6 kg di peso in meno in un giorno (una volta era una settimana) è una cosa che sfugge ai radar della ragione. Ma non sfuggirebbe alle attenzioni del pronto soccorso che ci ospedalizzerebbe per disidratazione. Già, gli untori della dieta in questione dichiarano “onestamente” che perderete peso in acqua…

2. Perché Nature, già nel 1946, ci ammoniva pubblicando uno studio che dimostrava (valido ancora oggi) come la Luna abbia un’influenza SOLO SULLE MAREE. Ed è possibile calcolare con precisione l’effetto della gravità su mari e oceani e stimare l’altezza delle maree. Se però proviamo a calcolare tale effetto sulla crescita di una pianta o sulla semina scopriamo che non esiste. Così come è ININFLUENTE L’EFFETTO DELLA LUNA SULLA FISIOLOGIA UMANA. Tant’è che l’astronomo George O. Abell disse: "Una zanzara sul vostro braccio eserciterà molta più attrazione gravitazionale su di voi di quanto non lo possa fare la Luna".

Non è mortificante assistere ancora a proposte che scorrazzano beatamente sulla soglia mobile tra magia e illusione?

Ora, però, vado a leggere il mio oroscopo dietetico. Pare che quando Venere sarà nel Capricorno potrò fare tuffi carpiati nelle lasagne. In quel preciso momento l’energia astrale derubricherà le calorie a vacua didascalica accademica…

 

 

BIBLIOGRAFIA

http://www.howplantswork.com/wp-content/uploads/2009/07/beeson_1946.pdf

Nature 158, 572-573 (26 October 1946) The Moon and Plant Growth

Tree Physiology, 2006 Do tree stems shrink and swell with the tides? T. VESALA et al.

D. Bressanini LE BUGIE NEL CARRELLO, Chairelette 2013 pp 72-73

 

  

 

CREME ANTICELLULITE: 

LO IATO TRA NARRAZIONE E REALTÀ

“Riduce la cellulite già dopo due settimane di trattamento”, “Accelera la termogenesi inducendo il processo di drenaggio”, “Stimola il movimento delle scorie nocive che si immettono nei fluidi di scarto”, “Attiva lo scioglimento delle cellule adipose favorendo la rigenerazione idrica”…

Al di là della prosa pseudoscientifica che rovista nel repertorio umoristico delle televendite, solo il principio del rasoio di Occam ci dovrebbe far riflettere sull’oblio a cui andrebbero incontro centinaia di creme e di metodi anticellulite se uno solo di essi funzionasse.

La cellulite non è una malattia, come già capirono Nürnberger F, Müller G nel lontano 1978

La cellulite è un quadro dipinto a più mani e alcune delle penellate non sono da ascrivere alla volontà della donna (fattori genetici, ormonali, polimorfismi su geni implicati nella predisposizione alla cellulite, cattiva circolazione periferica)

La cellulite può però essere smagliata con lo stile di vita, sciogliendo la tresca tra sedentarietà, cattiva alimentazione, fumo e alcol

Anche troppa attività fisica aiuta a peggiorare cellulite, soprattutto quando le gambe sono costrette processioni infinite di acido lattico (Zumba sì-Zumba no? A voi il disvelamento dell’arcano )

La cellulite non è sempre reversibile

La cellulite non ha mai dimostrato di soccombere sotto l’effetto “drenante-tonificante-dimagrante” di una crema qualsiasi. Vedi tutte le multe comminate dall’AGCOM per pubblicità ingannevole quando la crema millantava il talento di modificare la geografia di lenzuoli di pelle butterati dalle depressioni della cellulite

BIBLIOGRAFIA

J Dermatol Surg Oncol. 1978

So-called cellulite: an invented disease.

Nürnberger F, Müller G.

J Eur Acad Dermatol Venereol. 2010

A multilocus candidate approach identifies ACE and HIF1A as susceptibility genes for cellulite.

Emanuele E, Bertona M, Geroldi D.

http://www.agcom.it/